Carcanella don Antonio

don
Antonio
Carcanella
Presbitero diocesano
07-01-1980
28-06-2008
Caltagirone
a.carcanella@virgilio.it

Don Antonio Carcanella è nato a S. Giovanni Rotondo (FG) il 7 gennaio 1980. Nel 1998 ha conseguito il diploma di geometra presso l’I.T.G. statale “Euclide” di Manfredonia (FG).
È cresciuto a Manfredonia, tranne per una breve parentesi di cinque anni vissuti a Brindisi, coltivando la propria fede tra la parrocchia S. Michele Arcangelo, dove ha ricevuto il battesimo e la prima comunione, e la Parrocchia S. Carlo Borromeo dove ha ricevuto la Cresima e fatto parte dell’AC parrocchiale. Altre esperienze significative della sua crescita sono state il volontariato come barelliere presso la Pia Unione Amici di Lourdes, e la GIFRA presso il convento di S. Maria delle Grazie, il tutto sempre a Manfredonia.
Mel 2000 arriva presso la Caritas Diocesana di Caltagirone a prestare servizio di obiezione di coscienza e al termine di tale servizio entra nel nostro Seminario Diocesano per intraprendere un cammino di discernimento vocazionale.
Frequentato il corso filosofico-teologico istituzionale presso lo Studio “S. Paolo” di Catania, nel 2006 ha conseguito il Baccellierato in Teologia, con tesi sulla storia locale della Chiesa Calatina.
Dopo un anno pastorale vissuto a S. Michele di Ganzaria riceve l’Ordinazione Diaconale il 2 ottobre 2007 da S.E. mons. Vincenzo Manzella, nella Basilica Cattedrale di Caltagirone.
Dal 2007 al 2009, ospite della comunità parrocchiale S. Gelasio I Papa, ha seguito il corso di Licenza in Teologia, con specializzazione in Matrimonio e Famiglia, presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II in Laterano a Roma, conseguendo il 29 ottobre 2009 il grado accademico, con una tesi sul Nuovo Rito del Matrimonio.
Il 28 giugno 2008 è stato ordinato presbitero da S.E. mons. Vincenzo Manzella, nella Basilica Cattedrale di Caltagirone, e ha presieduto la prima S. Messa nella Parrocchia di S. Giacomo il giorno seguente.
Dal settembre 2009 è stato Vicario Parrocchiale della Parrocchia S. G. Bosco in Caltagirone, e dalla stesso anno ad oggi, Direttore Diocesano dell’Ufficio Famiglia e Vita, Assistente Diocesano del Centro dei Metodi Naturali e del Centro Aiuto alla Vita (CAV).
Dal 2009 al 2014 è stato membro del Consiglio Pastorale Diocesano.
Dall’anno pastorale 2011 – 2012 docente di Teologia presso la Scuola Teologica di Base “Innocenzo Marcinò” di Caltagirone.
Dall’aprile 2011 fino al 29 settembre 2013 è membro del capitolo della Cattedrale di S. Giuliano in qualità di canonico mansionario.
Dal 2012 è membro del Consiglio degli Affari Economici del Seminario Vescovile di Caltagirone.
Dal settembre 2012 è Assistente Spirituale del Cimitero di Caltagirone.
Per il quinquennio 2013 – 2017, è stato nominato Direttore Regionale dell’Ufficio Famiglia della CESi da Sua E. il Card. Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana. Nel 2018 è stato confermato per un altro quinquennio dal Presidente della CESi mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo Metropolita di Catania.
Da luglio 2013 è parroco della parrocchia Sacra Famiglia di Caltagirone.
Dal 2015 e per un quinquennio è membro del Consiglio Presbiterale Diocesano.
Nel novembre 2015 è nominato Presidente Diocesano dell’Istituto Sostentamento del Clero e Direttore della Cassa Diocesana.
Dal 2015 è nuovamente Canonico mansionario del capitolo della Cattedrale.
Dall’aprile 2018 per un triennio è nominato membro dell’Equipe Pastorale dell’Opera Diocesana Città dei Ragazzi “Luigi Sturzo”.