Vicario Generale

Nella Curia diocesana è preminente l’ufficio del Vicario generale (CD 27), la cui potestà ordinaria (CIC 134; 475 e 479) si estende a tutti gli affari, le persone e il territorio della diocesi. Il Vicario generale è perciò il primo collaboratore delVescovo nella funzione di governo.
Il Vicario generale è Moderatore di Curia (CIC 473,3), con il compito di coordinare le attività che riguardano la trattazione degli affari amministrativi, come pure curare che gli altri addetti alla curia svolgano fedelmente l’ufficio loro affidato (CIC 473,2). È, perciò, il necessario punto di riferimento di tutti i direttori dei settori e degli uffici.
Nomina, su proposta dei direttori degli uffici e per mandato speciale dell’Arcivescovo, i responsabili delle sezioni interne agli uffici. È informato, poi, dal cancelliere, di tutti gli atti amministrativi, aventi efficacia esecutiva a norma dei cann. 35 e ss. del Codice di Diritto Canonico, provenienti dagli altri Ordinari della diocesi (CIC 474); e, con il cancelliere, ha specifiche responsabilità sull’archivio diocesano (CIC 487 e 488). Cura e coordina i convegni generali di clero e di laici.

Vicario Generale: don Sebastiano Gianni Zavattieri

Don Sebastiano Gianni Zavattieri è nato il 23 maggio 1941.

Originario della parrocchia S. Giacomo di Caltagirone, dopo aver frequentato il Seminario Diocesano, il 31 luglio 1965 è stato ordinato sacerdote da Sua Ecc.za Mons. Carmelo Canzonieri. Dopo l’ordinazione, in qualità di alunno del Pontificio Seminario Romano all’Apollinare, ha perfezionato i suoi studi e conseguito la licenza in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense.
Rientrato in Diocesi, è stato per un triennio vicerettore e professore di Lettere nel Liceo del Seminario Diocesano, mentre seguiva i corsi di Lettere all’Università Statale di Messina.
Trasferitosi a Milano per completare gli studi letterari all’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha conseguito la laurea magistrale in Lettere e Filosofia con una tesi su Mario Sturzo, successivamente pubblicata. Vissuto per diversi anni a Milano, ha insegnato nel Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, partecipando attivamente alla vita pastorale, culturale e sociale della città, e animando l’attività del gruppo giovanile della Parrocchia del Preziosissimo Sangue. Rientrato definitivamente in Diocesi nel 1980, ha ricoperto vari incarichi e servizi pastorali: docente e responsabile dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Innocenzo Marcinò” di Caltagirone, aggregato alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università della S. Croce di Roma; direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano e per l’Insegnamento della Religione Cattolica; prevosto parroco della Basilica Cattedrale di Caltagirone; vicario episcopale per la Cultura; direttore del periodico diocesano VITA; referente diocesano del Progetto Culturale. Attualmente è assistente diocesano unitario dell’Azione Cattolica e responsabile della Scuola Teologica di Base “Innocenzo Marcinò” di Caltagirone. Dal 1 settembre 2011 è direttore spirituale del Seminario Diocesano. Il 19 settembre 2012 è stato nominato Vicario Generale da S.E. mons. Calogero Peri.